In Generale

Il conto corrente bancario è un prodotto offerto dalle banche, che ci consente di usufruire di una serie di servizi.
Possiamo scegliere il conto corrente più adatto alle nostre esigenze e impiegarlo per svolgere una molteplicità di operazioni tra cui depositare i nostri soldi, accedere ai servizi di pagamento (carte di pagamento, assegni, bonifici, ecc.). Al conto corrente possono inoltre essere collegati altri prodotti/servizi della banca (dossier titoli, cassette di sicurezza, ecc.).

Le principali azioni che si effettuano con un conto corrente sono due:

VERSAMENTI
Operazioni che ci consentono, in qualità di titolari del conto (correntisti), di depositare somme di denaro sul nostro conto.

PRELEVAMENTI
Azioni con cui preleviamo denaro dal nostro conto.

Il conto di pagamento

Negli ultimi anni, si sente spesso parlare di conto di pagamento. Il conto di pagamento è un conto intrattenuto presso una banca da uno o più utilizzatori di servizi di pagamento per l’esecuzione di operazioni quali, ad esempio, versamenti, prelevamenti e trasferimenti di fondi (cd. operazioni di pagamento).

A differenza del conto corrente – che possiamo considerare come un “contenitore” di servizi di diversa natura (servizi di pagamento, servizi finanziari, utilizzo di cassette di sicurezza, ecc.) – il conto di pagamento è un “contenitore” più piccolo, che mette a disposizione del cliente unicamente servizi di pagamento, permettendogli quindi di effettuare e ricevere pagamenti da e su questo conto. Inoltre, il conto di pagamento può essere offerto anche da soggetti non bancari autorizzati dalla Banca d’Italia.

Prima di aprire un conto corrente, stabiliamo cosa è più adatto alle nostre esigenze e valutiamo fra le diverse offerte proposte dalle banche.

PONIAMOCI QUESTE DOMANDE PER CAPIRE MEGLIO COSA FA PER NOI:

Vogliamo un conto che include già dei servizi (es.: carta di debito, di credito, ecc.)?

Abbiamo bisogno di prodotti aggiuntivi collegati al conto (es.: dossier titoli)?

Vorremmo usufruire di un prestito personale o di un mutuo?

Siamo interessati a operare on-line?

Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2018