Cosa fare se siamo vittime d’usura?

I soggetti vittime di usura possono con l’aiuto delle Forze dell’Ordine, di un’Associazione, di un’Associazione antiracket o di una Fondazione o Associazione antiusura superare e sconfiggere le ritorsioni e le intimidazioni da parti degli usurai.

I soggetti che abusivamente concedono prestiti devono essere denunciati alle Forze dell’Ordine.

Denunciare l’usura permette di poter accedere a una serie di benefici messi a disposizione dalla legge anti-usura.

Tutti i soggetti, direttamente o indirettamente vittime di usura possono raccontare la loro situazione all’Ufficio Relazioni Pubbliche del Ministero dell’Interno chiamando il numero 800 999 000.

Questo numero è fondamentale per chiunque avesse bisogno di informazioni su cosa si può fare se si è vittime d’usura, racket o estorsione.

L’obiettivo delle Autorità è quello di tutelare e proteggere non solo i cittadini vittime di usura ma anche chi versa in condizioni di difficoltà economiche e non sa come venirne fuori.

Un altro strumento messo a disposizione da parte delle Autorità è il Fondo di Solidarietà per le Vittime dell’Usura.

Tale fondo offre a commercianti, artigiani, liberi professionisti che hanno denunciato gli usurai, l’occasione di reinserirsi nell’economia legale grazie a un mutuo senza interessi da restituire in dieci anni, il cui importo è legato agli interessi usurari pagati e, in casi di particolare gravità, può tenere conto anche di ulteriori danni subiti.

Ultimo aggiornamento: dicembre 2019