Chiedere un piccolo prestito

L’accesso a un prestito personale è consentito a chiunque dimostri di percepire un reddito o una pensione, quindi a tutte le categorie di lavoratori, dipendenti, autonomi e pensionati.

Per ottenere un piccolo prestito ci si può rivolgere (anche attraverso il canale internet) a:

– banche
– finanziarie

Il prestito è un impegno finanziario che dura nel tempo.

Di norma, è bene che la rata di un prestito non superi il 30% dello stipendio percepito.

Ricordiamoci di confrontare sempre i TASSI ANNUALI EFFETTIVI GLOBALI (TAEG) delle varie offerte creditizie che ci vengono sottoposte e scegliamo il più adatto e il più conveniente alle nostre necessità.

I cosiddetti “piccoli prestiti” variano in generale nell’ammontare tra i 500 e 10.000 euro e vengono accordati in tempi piuttosto brevi.

ATTENZIONE, anche se il prestito che ci viene concesso è di importo contenuto, assicuriamoci bene di essere in grado di rimborsarlo.

Se dobbiamo richiedere un prestito dobbiamo fornire almeno:

– documento d’identità valido
– codice fiscale
– copia dell’ultima busta paga, cedolino della pensione o ultima dichiarazione dei redditi.

Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2018